Sarà il commissario ad acta, ma d’intesa con il rettore dell’università “Magna Graecia”, di Catanzaro, a nominare o revocare il commissario straordinario ed il direttore generale dell’Azienda ospedaliero – universitaria ‘Mater Domini’ di Catanzaro. Lo prevede un emendamento del Movimento 5Stelle, a prima firma Massimo Carmelo Misiti, depositato in commissione Affari sociali della Camera al dl Sanità Calabria. “Il protocollo tra la Regione e il commissario ad acta e l’università ‘Magna Graecia’ di Catanzaro regolamenta – è scritto nell’emendamento – l’organizzazione interna dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Catanzaro. Il finanziamento è decretato, in coerenza con le vigenti norme in materia, a stralcio del protocollo, dove questo non sia adottato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto”.

WordPress Video Lightbox Plugin