Un neonato appena nato abbandonato dalla propria madre. Il film Yellow Submarine. L’affondamento del HMS Spartan nella baia di Anzio. La morte di Jimi Hendrix. Le fortezze volanti o B17 sulla valle del Savuto per bombardare Cosenza. La ricostruzione della nave pirata Golden Hind di Francis Drake. La guerra di Abissinia e i mitici fucili Carcano mod. 91. L’armistizio e la risalita degli americani dalla Sicilia. La morte di Pasolini. Il rapimento di Aldo Moro.
 Cosa hanno in comune tutti questi eventi? Niente, forse, oppure tutto. In realtà sono i tasselli fondamentali della vita caleidoscopica e avventurosa di Thomas il protagonista de L’altra nazione di Michele Pingitore e domani sarà a Cosenza alle 18:30, alla libreria Ubik per presentare il suo romanzo. Questa narrazione è in campagna di crowdfunding con bookabook, la prima casa editrice italiana che pubblica i libri con i lettori. Un nuovo modo di fare editoria, dove solo le storie migliori incontrano i lettori e si trasformano in libri editati e rifiniti, secondo i più alti standard editoriali, pubblicati e distribuiti in formato cartaceo o o ebook, online o in libreria. Michele Pingitore è nato in Inghilterra, nel North Devon, il 1966. Vive in Calabria. Padre di Alice e Samuele. Si è laureato in Lettere moderne con indirizzo artistico presso l’Università di Arcavacata, in Storia e Critica del film. Ha pubblicato nel 1992 il libro di poesie I segni del nostro tempo per Fasano Editore, Cosenza. Ha collaborato e collabora su numerose testate giornalistiche locali e nazionali, quotidiani e periodici. Prima di scrivere questo romanzo si è occupato di cinema, arte, mostre, teatro e musica. L’altra nazione è il suo primo romanzo e fa parte di una quadrilogia in parte già completata.

WordPress Video Lightbox Plugin