/widgets.js";var sz=d.getElementsByTagName(s)[0];sz.parentNode.insertBefore(z,sz)}(document,"script","zb-embed-code"));

Dopo i playoff raggiunti nello scorso campionato ed il piazzamento all’ottavo posto, quest’anno, come da programma, sono arrivati i playoff con un apprezzabile 5″posto finale. Trattasi di una società molto giovane, subentrata solo 8 anni fa, che ha deciso di concentrare le proprie forze nel mondo del volley femminile. In questo lasso di tempo, la comunità Sanlucidana è stata portata sui gradini più alti del Volley Calabrese, dimostrando che, con qualità e impegno, si può costruire qualsiasi tipo di vittoria… Nella vita come nello sport…

Semplice è pianificare con l’idea di andare anno dopo anno a prendere giocatrici magari avanti con l’eta e vincere… Difficile, invece, è costruire da zero un gruppo vincente.. Un gruppo giovane, ben affiatato e amalgamato con un paio di rinforzi che diano esempio di qualità. Al centro del progetto, un allenatore Sanlucidano, Raffaele Di Buono, capace di inanellare nelle ultime 9 gare, 8 vittorie ed una sola sconfitta sul parquet inviolabile di Crotone, che hanno fruttato 24 punti su 27 disponibili. Vale a dire un passo da prime della classe.

Risultati questi conseguiti con in campo un gruppo composto da una delle rose più giovani del campionato, provenienti, in gran parte, dalla “cantera” interna. Vale a dire: Ambrosi Emy, Arlia Ketti, Angi’ Cinzia Carnevale Mariaeva, Cavalcante Prisilla, Giorgia Ceglie, Siciliano  Irene, Federica Mancino, Vommaro Marianna, Zimmaro Mariafrancesca e le esordienti Elisa Novello, Asia Garritano e Gaia Selvaggi. Un ringraziamento particolare anche al Direttore Tecnico Tonio Calabró, per aver contribuito ad allestire una squadra che si è dimostrata molto competitiva; a mister Evaldo Barraco per il suo impegno costante negli anni, per la causa rossoblù.

 

 

Post correlati

WordPress Video Lightbox Plugin