Circa 5.000 le affluenze ai seggi

Quindici su ventitré sono gli organi accademici che la lista “Insieme” si aggiudica presso l’area biomedica dell’Università Magna Graecia di Catanzaro a pochi giorni dalla conclusione delle elezioni per il rinnovo delle cariche di rappresentanza studentesca dell’UMG.
Per il Senato Accademico dell’Area Medico-Farmaceutica viene riconfermato Vincenzo Bosco con più di 1900 voti con uno stacco di più di 400 preferenze su Luigi Leta.
Importante successo per la facoltà di Farmacia è stata l’elezione di Mery Caputo al Comitato universitario sportivo, uno dei quattro Organi più importanti dell’Ateneo, che trionfa con circa 1800 preferenze e con uno scarto di più di 300 voti su Pietro Andali di Primavera.
Per il Senato della Facoltà di Giurisprudenza viene eletto Michele Caruso della Lista Primavera e presso il Nucleo di Valutazione viene eletto il collega Gaetano Stirparo che prevale per pochi voti su Riccardo Grasso di “Insieme”. Primo eletto in Consiglio di Scuola di Farmacia e Nutraceutica è per la lista Insieme Claudio Peluso con più di 200 voti, assieme ad Antonio Silletta (Insieme) e Assunta Moscato della lista Primavera. Presso il Consiglio di Scuola di Medicina e Chirurgia saranno Stefano Gualtieri con circa 570 voti, Fedele Graziani (Insieme), e Christian Marchetta (Primavera) a rappresentare gli studenti.
Per la Consulta dell’ area Biomedica, i favoriti sono stati Angela Bianco e Eros Rotella; Giovanni Oliverio per l’area Farmaceutica con circa 471 voti e Aldo Riccio per quella giuridica.
Caroleo Zaninni e Michele Giorgi rappresenteranno in Commissione paritetica per l’area medica, mentre Simona Gentile, Fabio Gigliotti e Gianmarco Gualtieri per l’area farmaceutica e nutraceutica e Adriana Costa per l’area giuridica.
Al Consiglio di Amministrazione, Giuseppe Mercurio della lista Insieme “cede il posto” per pochi voti a Saverio Gerace della lista “Primavera”.
Sono state giornate di tensione, ansie e lunghe attese quelle del 9 e 10 Maggio dunque, che hanno visto circa 90 candidati delle principali due liste: “Insieme” e “Primavera”, contendersi undici Organi d’Ateneo.
Entrambe le liste contraddistinte da programmi articolati sulla base delle necessità ed emergenze da fronteggiare puntano ad un obiettivo comune: sviluppo locale e aspirazione all’eccellenza internazionale.
“E’ stato per me”, sostiene Ettore Lavorato, rappresentante uscente CUS lista Insieme, “grande motivo di orgoglio sostenere la mia lista dai tempi della nascita. Ringrazio tutti coloro i quali hanno sostenuto e creduto in noi e mi auguro che i nuovi rappresentanti tengano a cuore le esigenze dei colleghi studenti così come Giuseppe Mercurio, Giuseppe Belcastro, Marco Impalà e tutti noi altri rappresentanti uscenti abbiamo fatto nei due anni appena trascorsi.”
L’Università “produce” capitale umano, quanto migliore è il prodotto, tanto più facile sarà poi “venderlo” e le speranze “incrociate” degli studenti intervistati in fila per il voto, le possiamo riunire nella dichiarazione che Teresa, studentessa al secondo anno di Biotecnologie, ha voluto lasciarci: “Il mondo della formazione è cambiato. Gli studenti vogliono andare dove la formazione è di alto livello perché chi li assume chiede che abbiano ricevuto una formazione di alto livello. Mi auguro che chi ci rappresenterà sappia lavorare in tal senso.”

Post correlati

WordPress Video Lightbox Plugin