Grande partecipazione per il  convegno organizzato dall’Associazione “Totonno Palermo” nel palazzo dell’amministrazione comunale con il patrocinio del Comune di Luzzi. Il tema è stato introdotto e moderato dal Presidente dell’Associazione Francesco Longo il quale si è soffermato sull’importanza della valorizzazione dei prodotti locali tra colture tipiche e tradizionali.
All’incontro hanno preso parte ricercatori ed esperti, chiamati a confrontarsi su un tema di grande attualità.
Dopo i saluti istituzionali del Sindaco del comune di Luzzi, Umberto Federico il quale ha ribadito l’importanza di far conoscere i nostri prodotti e di potenziare il settore produttivo ed economico del territorio, il dibattito ha visto la partecipazione del professore Mario Reda, membro del Consiglio dei dottori Agronomi e Forestali, il quale ha parlato dell’importanza delle produzioni tipiche tradizionali, Marcello Bruni divulgatore agricolo specializzato ARSAC che ha esposto le produzioni di qualità ed i fichi di Cosenza DOP, Vincenzina Scalzo, la quale si è soffermata sull’agroambiente ed il Castagno, Angelo Rosa, Presidente del Consorzio ” fico essiccato del Cosentino” ed infine l’onorevole Mauro D’Acri, al quale sono state affidate le conclusione del convegno.
Il dibattito è stato arricchito dalla brillante testimonianza di alcuni imprenditori che hanno raccontato la propria esperienza nel fare impresa in questo settore. L’imprenditore Giuseppe Giorno, “Amministratore Biscottificio Dolcegiorno”  si è soffermato sulle grandi difficoltà riscontrate nel mondo dell’impresa ma soprattutto si è soffermato sulla qualità e sulla tipicità dei prodotti utilizzati nel processo di lavorazione della propria azienda.
Presente la giovanissima Assessore alle attività Economiche e Produttive Graziella D’Acri, la quale ha evidenziato come iniziative come queste servono innanzitutto ad informare la comunità delle potenzialità che il territorio possiede, e quindi ad incentivare la comunità in questa direzione al fine di creare un vero e proprio business in questo settore poiché lo sviluppo del territorio, secondo l’Assessore al ramo del Comune di Luzzi, possa passare attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici locali e possa essere la forza motrice dell’economia locale.
La giovane Assessore ha aggiunto “Bisognerebbe puntare innanzitutto sull’esportazione, capire come il made in Calabria piace in tutto il mondo e come sono ricercati i nostri prodotti al di fuori del nostro paese, dove la qualità rappresenta l’aspetto che ci contraddistingue. Poiché il nostro modo di produrre, presso più che tradizionale conserva ancora la qualità del prodotto e la tipicità che invece viene meno in una produzione di tipo industriale. Questo rappresenta il nostro punto di forza su cui bisogna puntare e su cui costruire una vera e propria cultura per favorire una rete di Associazionismo, una rete di cooperazione tra i diversi attori: Imprenditori Agricoli, Istituzioni e Politica. Ci stiamo muovendo in questa direzione, faremo in modo che si creino altri ed importanti appuntamenti”.
A seguito del secondo appuntamento organizzato a Luzzi sul ritorno all’agricoltura, sull’importanza dell’agroalimentare come volano di crescita economica, Luzzi diventa centro di Forum sull’agricoltura.
Nel primo convegno  organizzato dal Segretario dei Giovani Democratici, Mattia Lupinacci sul tema dal titolo “i giovani e l’agricoltura” si erano posti le basi insieme all’onorevole Mauro D’Acri e al Presidente della Regione Mario Oliverio per iniziare a lavorare affinché questo paese prevalentemente agricolo, diventi un punto nevralgico capace di ospitare una fiera per l’agricoltura a livello regionale.

Post correlati

WordPress Video Lightbox Plugin