«Questa settimana – ha raccontato la Senatrice Rosa Silvana Abate – il presidente M5S della commissione Agricoltura alla Camera Filippo Gallinella ha comunicato dell’istituzione di un’apposita task force istituita dal ministro Centinaio che è al lavoro per accelerare i pagamenti delle somme destinate ai pescatori per il fermo biologico del 2016. L’obiettivo del Mipaaf è di riuscirci entro la fine di novembre, per poi proseguire con l’adozione di una graduatoria per quelle del 2017». Un’ottima notizia per il mondo della pesca soprattutto se collegata al fatto che il ministro chiederà anche garanzie per il budget complessivo previsto nel Fondo europeo per gli affari marittimi e della pesca. Ma le belle notizie non sono finite.

 
«Nei giorni scorsi – spiega la Senatrice– ho avuto una serie di incontri al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo. A seguito di uno di essi col Sottosegretario Franco Manzato posso comunicate che è in programma l’apertura di un tavolo tecnico sulla pesca. La Commissione permanente “Agricoltura e produzione agroalimentare” è già al lavoro per raccogliere le istanze che saranno oggetto, poi, di discussione. L’obiettivo è quello di capire per intervenire nel più breve tempo possibile in due dei comparti su cui si basa l’economia italiana. Il tavolo tecnico – ha aggiunto ancora – sarà congiunto e riguarderà anche le problematiche dell’agricoltura. Nei prossimi giorni potremo dare ulteriori dettagli e il cronoprogramma delle prime iniziative intraprese e in calendario».

 
«I pescatori – ha raccontato ancora – lamentano di come negli ultimi dieci anni, nel Mediterraneo, lo stato della pesca sia peggiorato. Cattiva gestione della pesca, inquinamento, pesca illegale e pesca eccessiva, cambiamento climatico, influiscono molto su un settore la cui legislazione non solo non è al passo con i tempi, ma spesso ci sono ritardi nell’applicazione delle norme esistenti e mai recepire. Bisognerà anche instaurare un tavolo con la Comunità Europea. Le riunioni serviranno proprio a recepire i problemi dei pescatori».
«Il Governo – chiude la Abate – nonostante i tanti oppositori che riversano sulla stampa e sui social fake news, puntualmente smentite dai fatti, continua la sua opera per dare ai cittadini soluzioni efficaci in tempi rapidi».

WordPress Video Lightbox Plugin