Avrebbero concesso un prestito pretendendo la restituzione con rate mensili con interessi pari al 23%. QUesta l’accusa che ha portato ora alla richiesta di rinvio a giudizio per due persone a Lamezia Terme. Si tratta dell’imprenditore Giuliano Caruso e per il suo commercialista Gianfranco Muraca, accusati di usura ai danni di un commerciante della città lametina.
L’uomo avrebbe sottoscritto un contratto con i due indagati che prevedeva la liquidazione in suo favore di 250 mila euro e la restituzione, primo attraverso un reddito mensile di oltre 5 mila euro per sei anni e successivamente, al termine di questo periodo, la restituzione dell’intero capitale. Secondo gli inquirenti, nella stipula del contratto il commercialista avrebbe dato il suo contributo al proprio assistito.
L’udienza è prevista per il prossimo 12 marzo.

WordPress Video Lightbox Plugin