Il campionato invernale, con otto prove disputate, procede, è il caso di dirlo, a gonfie vele.
Per le prime quattro regate della seconda manche sono state riviste le classifiche in base ai nuovi rating ORC e sono state apportate alcune correzioni alla classifica del 3 dicembre, in relazione alle miglia del percorso.
Dopo otto prove scatta finalmente il secondo scarto: ora la classifica è più veritiera, dato che non si paga più per mancate partecipazioni, ritiri, o squalifiche.
Si delinea una lotta serrata  nelle prime due posizioni tra Damanhur, attualmente al comando, ed Essenza, a due soli punti di distacco, ma anche nelle posizioni successive i concorrenti sono talmente ravvicinati che è impossibile fare pronostici certi, considerando che potrà subentrare il terzo scarto.
La lotta si fa avvincente anche per il settore vele bianche: a farla da padrone è Ariel, con più prove disputate, seguita da Thinking About, ma Strega Rossa è una new entry decisamente competente, per cui staremo a vedere. I prossimi appuntamenti, almeno due su tre, saranno all’insegna del vento consistente, per cui diventerà cruciale non fare errori di conduzione e gestione, più ancora che avere il passo.
La regata costiera, invece, premierà la velocità e la tattica, per avere un ventaglio di opportunità che tenga conto di più componenti che possano contribuire alla determinazione della classifica iridata

WordPress Video Lightbox Plugin